Grecia

icona

2016

Primo intervento nel Paese

8.000

Persone raggiunte

6

Progetti

600.552€

Budget attività


Contesto

La Grecia è un Paese al crocevia delle migrazioni contemporanee, con oltre 1,2 milioni di persone arrivate via terra o via mare dal 2014.Da allora, INTERSOS si è posta l’obiettivo di offrire a chi ne ha bisogno un sostegno immediato e soluzioni durature nel tempo. Gli accordi UE-Turchia, firmati nel 2016, e la pandemia di Covid-19 hanno contribuito in modo significativo alla diminuzione degli arrivi nel corso degli anni. Nonostante ciò, 18.780 persone hanno raggiunto la Grecia nel 2022, il doppio rispetto all’anno precedente. La popolazione migrante presente nel Paese conta 86.600 persone rifugiate e richiedenti asilo, di cui il 25% proveniente dall’Ucraina. I centri di accoglienza sono sovraffollati e le condizioni di vita delle persone rifugiate e richiedenti asilo sono particolarmente complesse, con difficoltà di accesso al cibo e ai servizi di salute e lacune nei servizi idrici, igienici e sanitari.

SETTORI DI INTERVENTO

L’intervento di INTERSOS

Nel corso del 2022, INTERSOS ha continuato a garantire diverse attività di supporto e servizi di protezione per migliorare le condizioni di vita delle persone in movimento, rifugiate, richiedenti asilo e delle persone prive di documenti nel Paese. Il forte senso di solidarietà di INTERSOS Hellas è esplicito nel nome dei suoi progetti: Food for all, Vaccines for all, Protection for all minors.

Protection for all Minors è un progetto pionieristico che offre un sostegno completo ai minori non accompagnati che vivono in condizioni precarie o senza fissa dimora. Informiamo, sosteniamo e responsabilizziamo i minori non accompagnati affinché si allontanino dalle loro condizioni di vita precarie e insicure. L’obiettivo è quello di sostenerli nel miglioramento delle loro condizioni di vita, in strutture di accoglienza per minori o in appartamenti semi-indipendenti, dove possano godere di un maggiore senso di stabilità e sicurezza.

Nel 2022 è proseguito l’impegno per garantire l’accesso alla vaccinazione COVID-19 alle persone migranti che non hanno accesso al sistema sanitario.
È stato anche il primo anno completo del progetto Food for all ad Atene, dove sono state distribuite 1.246 borse di alimenti per soddisfare le esigenze di 4.268 persone, il 40% delle quali erano minori.

Con l’obiettivo di promuovere l’integrazione dei rifugiati nella società greca e di aumentare le prospettive di autosufficienza e autodeterminazione, attraverso il progetto HELIOS, il nostro staff ha individuato oltre 50 appartamenti nelle regioni dell’Epiro e della Tessaglia, offrendo sessioni informative e di supporto sui processi da seguire per ottenere un alloggio e sui documenti da presentare, servizi di interpretariato e altri servizi di supporto a 836 persone.

Dal 2021 a Lesbo, INTERSOS Hellas continua a garantire supporto psicologico a richiedenti asilo e persone rifugiate ad alta vulnerabilità (persone sopravvissute a violenza di genere, appartenenti alla comunità LGBTQIA+ e con problemi di salute mentale e fisica).

Il difficile contesto dell’isola rende la salute mentale una priorità. Nel contesto di un approccio olistico alla salute mentale, nel 2022 abbiamo svolto 940 sessioni di supporto psicologico e assistenza psichiatrica a lungo e breve termine.