Indonesia, update #7: oltre 650 consultazioni mediche effettuate | INTERSOS

241 consultazioni mediche effettuate solo nell’ultima settimana, oltre 650 dall’inizio del nostro intervento, screening di malnutrizione per circa 150 bambini al di sotto dei 5 anni, sessioni di formazione con donne e bambini: prosegue a pieno regime l’intervento della unità di emergenza in Indonesia, in collaborazione con IBU Foundation, sull’isola di Sulawesi, colpita, lo scorso 28 settembre, da un terremoto di magnitudo 7,5 seguito da un devastante tsunami.

A un mese dal disastro, i bisogni umanitari sono ancora estremamente elevati. Oltre 2000 il numero di morti secondo l’ultimo conteggio ufficiale, ancora in aggiornamento, circa 1000 i dispersi. Gli sfollati sono oltre 200mila.

L’intervento delle cliniche mobili di INTERSOS ha l’obiettivo di supportare il Ministero della Salute, per garantire un adeguato accesso alle cure primarie a tutta la popolazione dei villaggi più remoti e più colpiti dal terremoto. Malattie del sistema respiratorio e diarrea sono le patologie più frequentemente riscontrate. L’accesso all’acqua potabile e al cibo, in tutta l’area colpita dal sisma, è ancora insufficiente. La carenza di acqua e cibo e le cattive condizioni igieniche suscitano preoccupazione per il possibile impatto sul deteriorarsi della salute delle persone.

L’accesso alle cure mediche è limitato dalla perdurante impossibilità di percorrere molte strade e dalla carenza di medici, fuggiti duranti il disastro. Le strutture sanitarie ancora in funzione sono sotto pressione estrema e non riescono a sostenere il peso dei bisogni.

Stefania Donaera
Stefania Donaera
Press Officer, INTERSOS

ULTIME NOTIZIE