COVID-19: come ci stiamo riorganizzando per garantire l'aiuto umanitario

La pandemia di Coronavirus (COVID-19) sta avendo un impatto su numerosi Paesi, e in particolare sull’Italia, spingendo, di conseguenza, INTERSOS ad adattarsi a questa nuova realtà e a riorganizzare le sue attività.

Come organizzazione umanitaria, è nostro obiettivo primario assumere tutte le precauzioni necessarie a tutelare la salute e la sicurezza del nostro personale e delle persone che assistiamo, così come garantire la continuità operativa in Italia e nelle nostre missioni, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia.Un Crisis Management Team (CMT) è stato attivato con l’obiettivo è quello di guidare e gestire INTERSOS in questa situazione di crisi, con la priorità di mantenere la salvaguardia del personale, assicurare la continuità delle operazioni con il minor disagio possibile e facilitare la distribuzione degli Aiuti Umanitari alle persone che verranno maggiormente colpite dalla pandemia.

Gli uffici della sede centrale di INTERSOS a Roma e Milano sono chiusi fino a nuove indicazioni, sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dell’11 marzo 2020. È stata presa la decisione di favorire il cosiddetto “Smart Working”, poiché abbiamo la tecnologia dalla nostra parte. Il personale di INTERSOS, infatti, sta lavorando a distanza, dalle proprie case, ed è raggiungibile direttamente per e-mail, telefono o tramite app di comunicazione. Il telefono del Front Office è attivo al numero: +39 06 8537431. Le attività di Segreteria e Viaggi sono attive e gestite anch’esse a distanza. Tutti gli incontri si svolgono tramite app di comunicazione e le attività quotidiane vengono portate avanti e seguite regolarmente.
Tutte le missioni sul campo pianificate dai membri dello staff della sede centrale sono sospese fino a nuove indicazioni, così come il deployment sul campo di tutto il personale proveniente dai paesi interessati da Covid-19. Nonostante ciò, il processo di reclutamento sta procedendo, prendendo in considerazione tutte le possibili alternative, ancora una volta per garantire la continuità delle nostre attività.

Il personale viene regolarmente aggiornato sull’evoluzione della situazione nei paesi in cui INTERSOS opera e sulle restrizioni applicate.
“Siamo tutti pienamente consapevoli delle nostre responsabilità di fronte a questa emergenza e siamo pienamente impegnati a garantire, nella massima misura possibile, gli aiuti umanitari necessari alle persone vulnerabili che assistiamo”, afferma il segretario generale INTERSOS Kostas Moschochoritis.

La nostra azione umanitaria non si ferma. Non fermarti neanche tu!

RIMANI IN CONTATTO CON NOI

Martina Martelloni
Martina Martelloni

ULTIME NOTIZIE