Un sorriso per i bambini dei campi profughi in Libano

Anche quest’anno a partire da giugno fino a metà luglio, il “Flying Seagull Project”, il gruppo di animatori e di clown dottori che collaborano con Intersos già da qualche anno, sono tornati in Libano per tenere una serie di incontri per i bambini siriani ospitati negli accampamenti informali e nei progetti dell’organizzazione nelle aree del Monte Libano e della Bekaa.
Utilizzando le arti della comicità e della improvvisazione teatrale, i clown hanno cercato di trasformare le emozioni negative dei bambini, derivanti sia da condizioni sanitarie che sociali, per creare un atmosfera leggera e festosa e facilitare le cure mediche e le relazioni umane.

Stefania Donaera
Stefania Donaera
Press Officer, INTERSOS

ULTIME NOTIZIE

ISCRIVITI