Ucraina, INTERSOS a Leopoli per sostegno sanitario d'emergenza

Un team di emergenza di INTERSOS è a Leopoli per avviare un intervento di assistenza agli sfollati interni e di sostegno delle strutture sanitarie locali

 

 

Gli ospedali e le strutture mediche di Leopoli sono in crescente affanno – spiega Marcelo Garcia Dalla Costa, responsabile della Emergency Unit di INTEROS dalla città ucraina – ma le strutture a ridosso della zona dei combattimenti sono già sottoposte ad una pressione insostenibile. Mancano medici, medicinali e materiale sanitario. Ed è su questo che vogliamo concentrare il nostro intervento, garantendo un supporto che aiuti a fare fronte all’enorme mole dei bisogni”. Siamo a Leopoli, nell’Ucraina occidentale, nella zona ancora meno coinvolta nel conflitto, a circa 100 km dal confine polacco.

 

“La società civile e le amministrazioni locali stanno mobilitando tutte le possibili energie per aiutare l’enorme numero di sfollati in arrivo o in transito – continua Garcia Dalla Costa – ma non devono essere lasciate sole ad affrontare i crescenti bisogni umanitari, non solo sanitari ma anche di protezione. Si stima che la popolazione presente a Leopoli sia già cresciuta del 10% (parliamo di chi resta: la maggioranza degli sfollati transita verso i Paesi confinanti). In questi giorni abbiamo visitato i centri di accoglienza allestiti dalla municipalità e siamo pronti ad intervenire insieme alle organizzazioni locali”.

 

>> DONA ORA <<

Mariangela
Mariangela

ULTIME NOTIZIE