REPORT: l’intervento di INTERSOS in Italia contro il COVID-19

COVID-19: REPORT

RISPOSTA IN ITALIA

Il report che segue contiene le attività svolte finora e si pone l’obiettivo di seguire l’evoluzione dei progetti di INTERSOS in Italia durante l’epidemia di COVID-19, tener traccia delle criticità riscontrate e dei risultati raggiunti. È dunque un documento in continua evoluzione, che verrà costantemente aggiornato con dati, attività e traguardi.

 

 

L’Italia è uno dei paesi maggiormente colpiti dall’epidemia COVID-19. Il virus è un pericolo per tutti, ma le persone senza fissa dimora, che vivono in situazioni di promiscuità, con scarsa possibilità di mettere in pratica le misure di igiene personale, sono maggiormente esposte al rischio di contagio e questo rappresenta un pericolo non solo per la loro salute e ma anche per quella di tutte le persone con cui entrano in contatto. Per questo è stato necessario ripensare in modo rapido ed efficacie le attività che portiamo avanti per assistere le persone più vulnerabili che vivono nel nostro paese, per tutelare la loro salute e quella collettiva.

A cavallo tra febbraio e marzo, abbiamo convertito i nostri team socio-sanitari attivi a Roma e negli insediamenti informali della provincia di Foggia, in favore dell’implementazione di misure anti COVID-19. A Crotone, invece, l’intervento anti COVID-19 di INTERSOS è stato avviato il 15 aprile, con un team mobile appositamente creato ed equipaggiato per far fronte alla nuova emergenza sanitaria, mappare la zona da Crotone al confine con la Basilicata per individuare i soggetti vulnerabili. Abbiamo quindi potenziato le nostre attività mediche a Roma, Foggia e Crotone, effettuando visite mediche volte all’individuazione di casi sospetti e conducendo anche sessioni di informazione sanitaria sulle misure di prevenzione del COVID-19.