Libano, dopo le violenze del marito, Rita torna padrona della sua vita

Grazie ai fondi di Global Affairs Canada (GAC), INTERSOS aiuterà più di 7mila persone vulnerabili nel Nord del Paese

 

 

“Disegnare è la mia fonte di pace. Nei momenti più difficili, trovo conforto e forza esprimendo me stessa attraverso il disegno” ci racconta Rita, una donna siriana di cinquant’anni fuggita dalla guerra e arrivata a Tripoli, in Libano, con la sua famiglia. All’arrivo, la famiglia ha dovuto affrontare molte sfide, come trovare una fonte di reddito, orientarsi nel nuovo contesto e crescere i propri figli.

 

“È una storia di delusioni e tracolli” dice Rita. “Ricordo ancora la prima volta che siamo arrivati in Libano, ero incinta del mio unico figlio; non conoscevamo nessuno e non avevamo nessun posto e dove andare”. Per via di tutte le difficoltà che stavano affrontando, tra lei e il marito è cresciuta la tensione. Poi Rita ha scoperto che lui era già sposato, ed è diventato violento, verbalmente e fisicamente. Ha ingoiato tutto, per proteggere suo figlio. Ma poi si è rivolta a INTERSOS, dove ha ricevuto l’aiuto e il sostegno necessario per divorziare dal marito e potersi trasferirsi con suo figlio in uno spazio sicuro. Il team l’ha anche aiutata dedicando al suo caso professionisti specializzati e offrendole servizi di consulenza psicologica individuale.

 

Il programma che sta aiutando Rita, finanziato da Global Affairs Canada, è una risposta integrata di salute e protezione che portiamo avanti insieme al nostro partner PUI, per identificare e aiutare più di 7.900 persone vulnerabili nel nord del Libano tra Tripoli e Akkar. “Il supporto ricevuto da INTERSOS ha davvero aiutato mia madre a superare i suoi problemi e a concentrarsi su ciò che conta davvero: i suoi sogni e la sua passione” ha detto Alaa, il figlio di Rita, che ha aggiunto “Sosterrò sempre mia madre nelle sue decisioni e nel perseguire i suoi sogni, anche se dovrà lavorare giorno e notte per essere economicamente stabile”.

 

Rita ora sta seguendo il processo per il divorzio, ha iniziato un nuovo lavoro come insegnante di disegno in una scuola e ha iniziato a dedicarsi ai suoi di disegni. Ha frequentato alcuni workshop gratuiti per acquisire più competenze e sviluppare più capacità per fare al meglio il suo lavoro. “Sono molto felice. Sono davvero orgogliosa di vedere Rita sicura di sé, interagire con altre persone di talento e acquisire nuove competenze” dice Mariam, l’assistente sociale.

 

“Sogno di poter fare una mostra tutta mia, spero un giorno di poter mostrare al mondo i miei disegni e condividere la mia esperienza” dice Rita. La storia di Rita mostra l’impatto positivo del lavoro che INTERSOS svolge da anni a sostegno delle persone più vulnerabili.

 

RIMANI IN CONTATTO CON NOI

Flavia Melillo
Flavia Melillo

ULTIME NOTIZIE