In Libano per i bambini affetti da Talassemia

I Community Development Centres (CDC) gestiti da INTERSOS in Libano sono luoghi dove i rifugiati di tutte le età provenienti dalla Siria hanno la possibilità di aspettare di poter tornare nelle loro comunità di origine in condizioni di sicurezza e con dignità. Da aprile scorso, grazie alla collaborazione tra INTERSOS, Medici Senza Frontiere (MSF) e Croce Rossa Libanese (LRC), i CDC di INTERSOS nella regione della Bekaa sono diventati anche luoghi per donare sangue e per potenziare le cure rivolte ai bambini affetti da talassemia.
La talassemia è una malattia del sangue molto diffusa sia in Libano che in Siria. Con l’aumento del numero di siriani residenti in Libano è cresciuto il bisogno di intervenire in questo settore.

.
 “La collaborazione tra INTERSOS, MSF e LRC è nata in occasione del World Refugee Day, in particolar modo per i bambini che soffrono di Talassemia, seguiti nei reparti pediatrici dove lavora MSF” – ci racconta Maria Sole Dall’Oro, responsabile delle attività di INTERSOS in Bekaa. “L’apporto di INTERSOS è stato importate poiché il nostro intervento umanitario copre diversi Informal Settlements, con un conseguente potenziale aumento del numero dei donatori”.

.
La collaborazione tra organizzazioni umanitarie è fondamentale ed è indispensabile per la costruzione degli spazi in cui le comunità e gli individui possono sviluppare e rafforzare le proprie capacità di resilienza.
“La maggior parte dei donatori sono gli stessi rifugiati siriani, oltre al nostro staff e ai nostri volontari! Attraverso questa iniziativa abbiamo promosso la coesione sociale, la solidarietà tra gli stessi rifugiati, e la collaborazione tra organizzazioni per un bene comune” continua Maria Sole.

.
La talassemia, una delle malattie genetiche più diffuse nel Bacino del Mediterraneo e nel Medio Oriente, si trasmette per via ereditaria ed è causata da un’alterazione dei geni che provoca anemia, una diminuzione della quantità di emoglobina utile al trasporto dell’ossigeno sangue. La malattia se non curata con attenzione porta ad un abbassamento drastico delle aspettative di vita. Una delle necessità di base per la cura dei casi acuti è la possibilità di sottoporsi regolarmente a trasfusioni di sangue.

Stefania Donaera
Stefania Donaera
Press Officer, INTERSOS

ULTIME NOTIZIE

RICEVI GRATUITAMENTE IL LIBRO DI GINO LEONCINO