Decreto Sicurezza Bis: una legge che mette a rischio la vita delle persone

INTERSOS esprime la sua grande preoccupazione per le conseguenze sulle attività di SAR nel Mediterraneo per opera del decreto (14/06/2019 n.53) appena convertito in legge dal Parlamento, che criminalizza in modo sproporzionato le attività di soccorso nei confronti di persone disperse in mare.

Proseguono le partenze dalla Libia, così come si continuano a registrare le morti in mare di uomini, donne e bambini e i conflitti e le persecuzioni nei paesi di partenza e di transito, non accennano a diminuire. Eppure dall’Europa e dall’Italia non arrivano risposte reali per salvare vite umane e per lavorare ad un sistema basato sui quei diritti umani che fondano le nostre carte costituzionali.

Il Decreto Sicurezza bis va purtroppo nella direzione opposta a quella della tutela della vita umana, accrescendo i fattori di insicurezza e limitando lo spazio umanitario e la promozione dei diritti fondamentali.

Stefania Donaera
Stefania Donaera
Press Officer, INTERSOS

ULTIME NOTIZIE

RICEVI GRATUITAMENTE IL LIBRO DI GINO LEONCINO