Una (buona) operazione di facciata | INTERSOS

Sabato 7 ottobre, dalle ore 15, diversi famosi street artist si metteranno all’opera per riaqualificare la facciata di INTERSOS24, una ex scuola in disuso che sta per diventare il nuovo centro di cure primarie e accoglienza di INTERSOS per i minori stranieri non accompagnati.

La nuova facciata dell’edificio, sito in via di Torre Spaccata 157, prenderà vita grazie all’intervento artistico di Alessandra Carloni, Diamond, Diavù, Gojo, Hoek, Ironmould, Krayon, Teddykiller.

Nel pomeriggio di sabato 7 ottobre saranno inoltre previste diverse attività di intrattenimento per i più piccoli, organizzate da diverse associazioni e musicisti. La partecipazione è libera.

INTERSOS24
Ereditando l’esperienza del centro A28, INTERSOS24 è il nuovo centro di accoglienza a Roma per minori stranieri non accompagnati di INTERSOS. La struttura, che eredita l’esperienza di A28, sarà aperta 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno e avrà al suo interno un ambulatorio medico le cui porte saranno aperte anche ai romani in difficoltà in modo da contribuire ad una vera integrazione. Nell’ambulatorio, che sarà gestito il collaborazione con Sulla Strada Onlus, saranno presenti specialisti in ginecologia, pediatria e malattie infettive, che effettueranno sia prestazioni inerenti alla propria specializzazione clinica che assistenza medica di base e orientamento ai servizi sociosanitari.

INTERSOS24 sarà un luogo aperto per il quartiere e per tutta la città di Roma. Uno spazio dove l’integrazione la si potrà toccare con mano ogni giorno”, dichiara Cesare Fermi, responsabile Programma Migrazioni di INTERSOS.

“INTERSOS24 sarà il luogo dell’ascolto, del racconto della propria storia, dei propri sogni, ed anche della richiesta di aiuto, per ricevere informazioni e orientamento, – spiega Valentina Murino, Child Protection Specialist di INTERSOS. INTERSOS24 consentirà, dunque, ai minori in transito per Roma di essere accolti in modo dignitoso e di poter avere tutte le informazioni necessarie per costruire consapevolmente il proprio futuro”.

Fino al 15 ottobre si può sostenere la realizzazione di INTERSOS24 con un sms o chiamata da rete fissa al 45525.

Maurizio Debanne
Maurizio Debanne

ULTIME NOTIZIE