INTERSOS-EU Humanitarian Aid in Yemen: cure primarie a donne e bambini

Dall’inizio dell’intervento a giugno 2017, nel governatorato di Aden, in Yemen, sotto la supervisione dei Dottori Ayman e Abeer, il team mobile INTERSOS è riuscito a coprire zone, fino ad allora, abbandonate a loro stesse. Aree prive di assistenza primaria, medica e umanitaria.

Le equipe mobili mediche hanno incontrato molti beneficiari, tra cui sfollati interni e i membri delle comunità ospitanti. Donne, bambini e anziani prima di tutti, data la loro maggiore vulnerabilità.
Il ruolo dei volontari INTERSOS, altra fondamentale figura all’interno dei progetti, è stato cruciale nella divulgazione tra gli abitanti dell’esistenza dei servizi forniti nel territorio. Hanno dovuto spiegare quali tipi di assistenza erano offerti: vaccinazioni, salute materno-infantile e assistenza nutrizionale, con particolare attenzione al trattamento della malnutrizione severo-moderata. Tra le altre attività implementate anche iniziative di sensibilizzazione e distribuzione di materiale educativo sulla salute.

Wardah, una bambina di 8 mesi, è stata portata in visita nella clinica mobile INTERSOS dalla madre. La bambina era la più piccola di due figlie; la madre era affetta da tubercolosi e il padre malato non era nelle condizioni di poter lavorare per sostenere la famiglia. Wardah era arrivata nella clinica mobile già malata: manifestava febbre alta, tosse, difficoltà respiratorie e perdita d’appetito. Le era stata diagnosticata una forma severa di polmonite e malnutrizione severo-acuta.
Il personale medico, data la gravità delle condizioni, ha subito indirizzato la madre all’ospedale di Al-Sadaqah. Wardah era in condizioni critiche per la sua età e necessitava cure immediate mirate a risolvere la sua malnutrizione severa.

Dopo 120 giorni di terapia intensiva e di continui check-up medici Wardah si è completamente ristabilita e la sua malnutrizione è stata curata.

Wardah è una delle tante bambine affette da malnutrizione che ogni giorno gli operatori nel territorio hanno incontrato e potuto aiutare grazie anche al supporto di EU Humanitarian Aid, il donatore principale che dall’inizio del progetto in Yemen ha contribuito per offrire servizi medici primari a oltre 129.000 pazienti e fornendo assistenza a più di 5000 bambini malnutriti, di cui 1300 a rischio di vita.

Stefania Donaera
Stefania Donaera
Press Officer, INTERSOS

ULTIME NOTIZIE