Gli ex bambini soldato combattono
per tornare a una vita normale

 

COME FAR TORNARE ALLA VITA
GLI EX BAMBINI SOLDATO


 

 

Un percorso lungo e complesso, ma possibile. Per un ex bambino soldato significa avercela fatta: se non ad aver cancellato ogni traccia del trauma subito (cosa probabilmente impossibile), quanto meno a riprendere una vita normale.

Reinserirsi nella vita civile, accettando di riconoscersi in un nuovo ruolo e in una nuova identità sociale e venendo accettati in questa nuova veste dalle famiglie e dalla comunità di residenza. E poi vedersi e potersi garantire le condizioni materiali per vivere con dignità, attraverso la partecipazione a percorsi di educazione formale e informale e l’acquisizione di nuove competenze, la tutela dell’unità familiare, la possibilità di contare su mezzi di sussistenza di base.
 

PERCORSO DI REINTEGRAZIONE


 

1aFase

 

Una volta accolto in un luogo protetto, il minore ha accesso alle cure mediche necessarie e riceve un costante supporto psicologico ed emozionale.
 

2aFase


 

I minori vengono ricongiunti con la famiglia di origine o affidati a tutori. Se hanno meno di 15 anni si favorisce il loro reinserimento nel sistema scolastico, sia attraverso corsi di alfabetizzazione e acquisizione di competenze di base, sia supportando economicamente chi si prenderà cura di loro. Se, invece, hanno più di 15 anni e non sono intenzionati a riprendere un percorso di studio, vengono coinvolti in attività formative utili a consolidare un’istruzione di base e ad imparare un mestiere alla propria vocazione. Inoltre, viene garantito un sostegno utile all’inserimento lavorativo.

INTERSOS nel 2020 ha come obiettivo la presa in carico e la reintegrazione di 150 ex bambini soldato. INTERSOS, con i Centri di Reintegrazione, accompagna questi ragazzi nel lungo e difficile percorso di reinserimento sociale.



HANNO IL DIRITTO A UNA SECONDA POSSIBILITà:
FALLI TORNARE A VIVERE!





Donazione singola

fai la tua donazione

€ 25

DOCUMENTO DI IDENTITÀ

Pagamento del certificato di nascita o del documento di identità per un bambino

DONA ORA
€ 60

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Sostegno economico alle famiglie che accolgono degli ex bambini soldato

DONA ORA
€ 130

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Corsi di formazione professionale per imparare un mestiere

DONA ORA
SCEGLI TU QUANTO DONARE

Somalia, Repubblica Democratica del Congo e Repubblica Centrafricana sono i Paesi con i più alti tassi di violenza tra i minori. I ragazzi e le ragazze che vengono arruolati nei gruppi armati sono esposti a:

Violenze sessuali e matrimoni minorili
Attacchi contro le scuole e ospedali
Negazione all’accesso umanitario
Rapimenti
Reclutamento in gruppi armati
Uccisione o mutilazione

Repubblica Centrafricana:

INTERSOS nel 2020 ha come obiettivo la presa in carico e la reintegrazione di 200 ex bambini soldato

Somalia:

INTERSOS nel 2020 ha come obiettivo la presa in carico e la reintegrazione di 150 ex bambini soldato

Per ogni 100€
spesi dall'organizzazione

1€
alla raccolta fondi

6€
alla copertura dei costi generali organizzativi

93€
alle missioni umanitarie